Carrello spesa

Come far aprire le persone: 7 modi per farlo con Vertellis

Anique Bleumink

Come far aprire le persone: 7 modi per farlo con Vertellis

A Vertellis riteniamo che fare le domande giuste sia uno dei modi migliori di relazionarsi con i propri cari. Forse anche tu vuoi approfondire e rafforzare i tuoi rapporti con gli altri, ma non sai che domande fare.
Potresti dare uno sguardo ai nostri
giochi di carte basati sulle domande, realizzati proprio per far nascere conversazioni genuine e memorabili.
Una volta scelto il gioco che fa per te leggi questo articolo per ottenere consigli per fare in modo che i tuoi cari si aprano e parlino giocando a Vertellis.  

Una delle domande che ci vengono fatte più spesso qui a Vertellis è “Come convinco amici/familiari/bambini/colleghi/partner a giocarci?”

Sappiamo che non è così facile. Qui a Vertellis generalmente abbiamo una naturale tendenza alla condivisione (adoriamo le conversazioni profonde e genuine!) ma ci rendiamo conto che per alcune persone parlare di argomenti personali può essere spaventoso o comunque difficile.

Se hai familiari, amici o colleghi, partner così...beh, poco male!
Noi di Vertellis abbiamo proposto questo gioco a molte persone e ovviamente talvolta abbiamo incontrato un po' di resistenza.
Ma fortunatamente abbiamo anche scoperto qualche metodo per incoraggiare le persone a partecipare, e vogliamo condividerlo con te.

Ecco una testimonianza di Vanessa, parte del nostro team in Germania:

“Non è stato facile convincere la mia famiglia e il mio ragazzo. Inizialmente non volevano giocare, dicevano “Non ci serve, è scomodo e imbarazzante, bla bla bla…” Quindi capisco che significa voler giocare con Vertellis ma aver paura di proporlo ai propri cari. Così ho chiesto loro di fidarsi di me e provare, e che se proprio non gli piaceva potevamo smettere subito di giocare. Senza insistere, potevano benissimo rifiutare. Hanno accettato e così alla fine abbiamo pianto, riso e fatto delle bellissime conversazioni che sicuramente non avremmo fatto altrimenti. ” 

Se ti preoccupa l’idea che i tuoi cari non vogliano giocare o se vuoi proporre il gioco a un gruppo di persone “taciturne”, continua a leggere per ottenere 7 consigli per incoraggiare le persone a provare Vertellis e aprirsi durante il gioco!

7 modi per incoraggiare le persone ad aprirsi con Vertellis

  1. Inizia con un complimento.
  2. Spiega lo scopo del gioco.
  3. Stabilisci alcune regole fondamentali. 
  4. Dai il buon esempio.
  5. Crea un ambiente sicuro e rilassato.
  6. Fai ulteriori domande.
  7. Personalizza le carte a seconda del gruppo.

1) Inizia con un complimento!

È un’idea di Moa, membro del team Vertellis per la Svezia! Consiglia di iniziare dicendo qualcosa come“Mi piacerebbe molto giocare con te. È da molto che mi incuriosisci e mi farebbe piacere avere l’opportunità di saperne di più su di te.” 

Se vuoi proporre a qualcuno di giocare a Vertellis questo genere di affermazione sarà effettivamente vera, e in un certo senso scontata, ma non c’è nulla di male a dirlo apertamente!

Così farai sentire l'altra persona apprezzata e magari la renderai più disponibile a giocare

2) Spiega lo scopo del gioco

Vertellis è stato realizzato proprio per far nascere conversazioni profonde, genuine e sincere - ma non solo!
La cosa importante di Vertellis è aiutare le persone a trascorrere tempo insieme, evitando le distrazioni (spesso - ma non sempre - tecnologiche).

Inoltre giocando con
Vertellis Edizione Festiva potrai riflettere attivamente sull’anno trascorso per poi proiettarti verso il futuro, facendo piani per l'anno che verrà. Sarà un'opportunità per chi partecipa di porsi obiettivi per il futuro e riflettere su ciò che si è imparato.

È preferibile spiegarlo diversamente a seconda del gruppo con cui si vuole giocare 
- l’importante è riuscire a suscitarne l'interesse.

3) Stabilisci alcune regole fondamentali

Prima di iniziare puoi stabilire delle regole fondamentali. Fai in modo che chi partecipa sappia che può rispondere come vuole e dire - o non dire - ciò che preferisce, a seconda di quanto si sente a suo agio.

È importante che capisca si tratta di un’opportunità per ascoltare, crescere e imparare, senza giudicare o criticare.


Inoltre se qualcuno pesca una carta e non sa come rispondere o non si sente a suo agio a farlo può benissimo metterla da parte o conservarla per dopo. Se ospiti la partita puoi stabilire liberamente le regole che preferisci!

Infine, non insistere troppo e non farlo sembrare un obbligo. Se le persone con cui vorresti giocare esitano pensa a quello che ha fatto Vanessa (ricordi?) e fai in modo che sappiano che se il gioco non gli piace si può smettere in qualsiasi momento.
Spesso le persone non si rendono conto di quanto sia divertente Vertellis finché non lo provano!

4) Dai il buon esempio

Quando si propone qualcosa è bene dare il buon esempio! Se i tuoi amici, familiari o colleghi esitano o non sembrano pienamente convinti, ti consigliamo di prendere l’iniziativa e pescare la prima carta.
Rispondendo in maniera sincera e onesta alla domanda farai da esempio per le altre persone che potrebbero essere preoccupate di non rispondere nel modo “giusto”.

Tra parentesi, sappiamo che lo sai già ma quando si tratta di Vertellis, non c’è un modo “giusto” di giocare!

5) Crea un ambiente sicuro e rilassato

Ti è mai capitato di dover dire qualcosa di importante ma di sentire improvvisamente il telefono squillare o vedere gli altri impegnati a controllare qualcosa sullo smartphone?
Non è una bella situazione. È importante dedicare alle persone con cui si parla tutta la propria attenzione per farle sentire apprezzate e spingerle a condividere di più.

Quindi prima di iniziare a giocare a Vertellis assicurati di mettere da parte tutte le potenziali distrazioni tecnologiche: spegni la TV, chiedi di mettere lo smartphone in modalità silenziosa o, ancora meglio, raccogli tutti gli smartphone per metterli lontano dal tavolo attorno al quale giocherete.

Assicurati poi che l’ambiente circostante sia comodo e metta tutti a proprio agio. C’è abbastanza silenzio per potersi sentire quando si parla? Sei in un ambiente in cui si può tranquillamente “abbassare la guardia” e aprirsi per condividere pensieri ed esperienze?

Vertellis è stato giocato in molti luoghi diversi: casa, ristoranti, caffè, parchi...ma ovviamente sei tu a sapere quale sarà il luogo migliore per il tuo gruppo. Sceglie un luogo che sia adatto alla conversazione!

6) Fai ulteriori domande

Vertellis significa letteralmente “Dimmi di più” in olandese. Se qualcuno risponde in modo molto sintetico, senza fornire dettagli, e vorresti saperne di più, puoi fare una domanda aggiuntiva.

Per esempio:

Domanda: “Pensando all’anno trascorso, quale momento o periodo ti piacerebbe di più rivivere?”

Risposta iniziale: “La vacanza in Irlanda.”

Tu: “Ho sempre voluto andarci! Che cosa ti è piaciuto di più di questo viaggio?”

Ciò darà all'altra persona un’opportunità per approfondire e aggiungere dettagli alla risposta. Assicurati però che la tua domanda sia positiva e fornisca supporto...non è bello sentirsi giudicati, “interrogati” o comunque vedere le proprie scelte criticate.

7) Personalizza le carte a seconda del gruppo

La cosa più bella di Vertellis è che si può giocare in tanti modi, e nessuno è davvero "giusto" o "sbagliato! Tanti e tante fan di Vertellis da tutto il mondo ci hanno raccontato dei numerosissimi modi in cui utilizzano i nostri giochi di carte. Ovviamente ci sono i modi più “classici” di giocarlo, magari durante le cene di Natale o Capodanno, ma Vertellis si può usare anche per:

  • Team building
  • Feste in ufficio e al lavoro
  • Ritiri
  • Gruppi di sostegno
  • Sessioni di consulenza o terapia
  • Occasioni sociali

In qualsiasi di queste situazioni - anche giocando nel modo più "tradizionale" - puoi benissimo personalizzare le carte a seconda del gruppo. Come detto in precedenza, lo scopo è trascorrere tempo insieme stando bene e conoscendosi meglio. Probabilmente conosci già abbastanza bene il tuo gruppo, quindi se una carta ti sembra “poco opportuna” mettila pure da parte e non usarla in quell’occasione.

CONSIGLIO EXTRA: Ringrazia chi ha partecipato

Assicurati di ringraziare chi, uscendo dalla sua "zona di comfort", ha accettato di giocare Vertellis. Fai in modo che capisca quanto lo hai apprezzato e quanto ti ha fatto piacere approfondire la vostra conoscenza.

Così una volta finito il gioco le persone che hanno partecipato si sentiranno più  “connesse” e in sintonia tra di loro - e probabilmente non vedranno l’ora di giocare di nuovo!

Ho seguito questi consigli ma comunque non vogliono giocare!

Se nonostante questi consigli qualcuno non vuole provare il gioco, magari semplicemente non è pronto a farlo e la sua scelta va rispettata. La cosa importante è che, come già detto, puoi giocare Vertellis con gruppi e persone diverse. Se la partita che hai fatto a cena con la tua famiglia non è andata bene, potresti provare con amici o colleghi.
Ci sono tante persone a cui, come te, interessa fare conversazioni profonde e genuine!

Ultima cosa: solo perché una persona ha rifiutato di giocare una volta non significa che rifiuterà sempre. Prova a chiedere di nuovo dopo qualche mese, o magari l’anno prossimo. Le persone cambiano, e se gli dai una seconda possibilità potrebbero sorprenderti! :) 

Hai provato questi consigli? Come è andata?

Se vuoi farcelo sapere, commenta qui sotto! Puoi anche aggiungere ulteriori consigli. Ci fa sempre piacere sapere come le persone si relazionano e interagiscono con Vertellis!

Ti auguriamo di fare splendide conversazioni!


0 commenti


Lascia un commento

Attenzione, i commenti necessitano di approvazione prima di venire pubblicati.

Grazie per la visita!

Apprezziamo il tuo interesse per Vertellis! Speriamo che una volta lasciato il nostro sito sentirai ispirazione e voglia di relazionarti di nuovo con i tuoi cari. Se apprezzi la nostra missione ci piacerebbe molto continuare la conversazione. Insieme possiamo rendere il mondo un posto migliore!