Carrello spesa

Lavorare da casa durante il Coronavirus: 8 consigli per concentrarsi di più

Anique Bleumink

Lavorare da casa durante il Coronavirus: 8 consigli per concentrarsi di più

Un anno fa lavorare da casa sembrava praticamente un privilegio: alzarsi tardi, non perdere tempo per raggiungere il posto di lavoro, poter restare in pigiama e magari godersi un po' di caffè e di movimento quando si vuole...cosa si può chiedere di più? Poi è arrivato il Coronavirus e moltissime persone costrette a lavorare così si sono rese conto che non sempre è così facile mantenere la concentrazione quando si è in casa ormai da settimane.

Vogliamo quindi condividere con voi qualche consiglio e “trucco” per ottenere miglioramenti duraturi alla vostra capacità di concentrarvi quando lavorate da casa.


8 consigli per lavorare da casa

Consiglio 1: passa da “Sto lavorando da casa” a “Sto lavorando”

Consiglio 2: stabilisci un programma che faccia al casa tuo

Consiglio 3: sviluppa una (o più) routine

Consiglio 4: scrivi immediatamente i tuoi pensieri per poi tornare a ciò che stavi facendo

Consiglio 5: niente distrazioni, ma non rinunciare all’indispensabile

Consiglio 6: programma le pause

Consiglio 7: rifletti!

Consiglio 8: bambini a casa? L’accettazione è meglio della frustrazione

Riesci già a concentrarti?

Lavorare da casa per te è naturale? Vai alla grande, concludi la giornata con soddisfazione e magari ti resta anche abbastanza energia per fare una bella bella chat serale (o notturna!) con amici e familiari? Ottimo!

Ma probabilmente sei un'eccezione. La maggior parte delle persone che si ritrovano a lavorare da casa deve affrontare vere e proprie sfide.

Più persone lavorano da casa, più è difficile farlo per chi non ha la capacità di concentrarsi particolarmente. E ora lo stanno facendo tantissime persone. Con sforzi sempre maggiori.


Lavora da dove vuoi

Ero - e sono - una di queste persone. Qualcuno dirà: “Bene, dai! Ma come fai? Non ti distrai costantemente?”.

Un’amica mi ha fatto queste domande quando le ho detto che avrei lavorato per Vertellis, quindi principalmente da casa.

Infatti Vertellis non ha un vero e proprio ufficio, la nostra squadra è fatta di appassionati e appassionate in tutto il mondo!

C’è Sijmen che vive a Bali e Moa che lavora dalla Svezia, Hannes dall’Austria e Raphael dalla Germania. Riescono a lavorare e contemporaneamente viaggiare visitando posti bellissimi. A Vertellis tutti lavoriamo da casa - ovunque nel mondo!

Anche Anna per un periodo ha lavorato da Bali!

Per tornare alla domande della mia amica: grazie a questi consigli sto imparando ad evitare le “trappole” del lavoro da casa. E visto che mezzo mondo si ritrova costretto a lavorare “alla Vertellis”, ho pensato di condividere questi consigli con voi 😃

8 consigli per lavorare da casa

Consiglio 1: passa da “Sto lavorando da casa” a “Sto lavorando”

Stai lavorando da casa, certo. Ciò significa che i tuoi orari devono necessariamente essere flessibili e variabili? No. Fai in modo che famiglia, parenti e amici sappiano quando (che si tratti di orari della giornata o di giorni della settimana) stai lavorando, per evitare di disturbarti.

Se non lo fai c’è il rischio che (per esempio) ti chiami tua madre per dirti “Tesoro, volevo sapere come ti vanno le cose!”. Bel gesto da parte sua, sicuramente...ma di certo non ti aiuterà a concentrarti!. Anzi. E non dimentichiamo quanto può essere difficile ritrovare la concentrazione dopo averla persa. Cerca di renderti conto di quanto tempo perdi a causa di queste distrazioni.

In breve: rispetta i tuoi orari di lavoro, e fai in modo che li rispettino anche gli altri

Consiglio 2: stabilisci un programma che faccia al caso tuo

Per anni ho scritto liste di cose da fare. Liste lunghissime, in ordine casuale e spesso senza neanche una scadenza. I risultati sono stati pessimi, non mi hanno aiutato a ridurre lo stress.

Servono autocritica ed onestà. Devi smettere di fare ciò che non funziona. Prova a pianificare le tue giornate in modo diverso.

Come membro del team di Vertellis, non posso fare a meno di pormi certe domande. In particolare: “Quali sono le cose più importanti da fare oggi?”. Scrivo 4 cose - di cui 2 “extra” in ordine di importanza e mi organizzo per farle durante la giornata.

Consiglio extra: nello scrivere il tuo programma per la giornata, cerca di variare un po’ le cose. Trascorrere una giornata intera a fare chiamate di lavoro...beh, non è il massimo! I meeting online possono essere più stressanti di quelli di persona, anche quando sono con colleghi e colleghe con cui vai molto d’accordo.

Consiglio 3: sviluppa una (o più) routine

Alzati alla stessa ora ogni giorno: ti darà un senso di pace e tranquillità. Inoltre se ti piace fare esercizio fisico non dimenticare di includerlo nel programma della giornata. Idealmente mattina presto, vestendoti in maniera adeguata appena fuori dal letto per resistere alla tentazione di fare “giusto un po’ di lavoro” prima.

Sviluppare routine potrà aiutarti a utilizzare il tempo in maniera più efficiente e avere maggiore serenità. 

Consiglio 4: scrivi immediatamente i tuoi pensieri per poi tornare a ciò che stavi facendo

Ti sarà capitato di avere vere e proprie “cascate di pensieri” di ogni tipo che si alternano rapidamente. Magari proprio quando dovresti concentrarti su altro. Fortunatamente, ho trovato un modo di gestire questo problema: una lista di cose per cui “non è il momento”.

Appena un pensiero casuale mi distrae, lo scrivo e torno a ciò che stavo facendo. Così libero la mente e, in seguito, posso tornare su quella cosa. Provaci!

Consiglio 5: niente distrazioni, ma non rinunciare all’indispensabile

Appena raggiunta la postazione di lavoro, ricordati che sei lì...per lavorare! Evita le distrazioni come quella la lista della spesa lasciata sulla scrivania o l’aspirapolvere pronto all’uso. Metti il cellulare in silenzioso e in un posto dove non sia raggiungibile troppo facilmente (a meno che non ti serva per lavoro, ovviamente!). Assicurati però di avere tutto il necessario, come acqua, taccuino, penna...

Anche portare il cane a fare una passeggiata può aiutare!

Consiglio 6: programma le pause

Non saltare le pause, anche se sei in “iperconcentrazione” e ciò che stai facendo assorbe totalmente la tua attenzione. Correresti il rischio di perdere la cognizione del tempo e dimenticarti di tutto il resto, incluso il mangiare, l’andare in bagno o accendere le luci quando fa buio.

Io corro questo rischio quando non imposto una sveglia sul portatile. Quindi è buona idea farlo e magari fare anche un po' di movimento - allontanandosi dal computer e andando in un’altra area della casa.

Se la tua casa lo permette, potresti prendere un po’ di aria fresca in giardino. L’importante è fare una pausa per rilassarsi - ma ovviamente sta a te stabilire quanto spesso farlo. 

Fai ciò che funziona per te

Consiglio 7: rifletti

A tutti noi può servire un po’ di sostegno in questi tempi difficili. A fine giornata, potresti fare un resoconto di come sono andate le cose e chiederti cosa hai fatto bene. Sarà un’occasione per sentire di aver “vinto la giornata”!

Ti capita di stare a letto senza riuscire a dormire pensando al futuro? Ogni sera prima di andare a dormire scrivo i miei pensieri e le mie esperienze. Mi aiuta ad addormentarmi prima, e riflettendo raggiungo nuove intuizioni. 😉

Consiglio 8: bambini a casa? L’accettazione è meglio della frustrazione

Anche se può sembrare difficile tutti i consigli di sopra sono compatibili con l’avere bambini a casa. Se hai un o una partner, accordatevi per stabilire gli orari di lavoro. Sviluppate programmi e routine per tutta la famiglia, per esempio fare esercizio insieme ogni martedì mattina. Oppure yoga, potrebbe essere una bella esperienza per tutta la famiglia.

Certo, lavorare da casa quando bisogna anche pensare ai bambini non è facile, ma è una situazione da accettare. E cosa c'è di più tenero di un bambino che ti chiede perché la persona sullo schermo (il capo!) è così arrabbiata?

Consiglio extra: c’è bisogno di intrattenere i bambini? Ecco qualche idea!

Spero che questi consigli funzionino anche per te. Lavorare da casa offre comunque molti vantaggi, e magari riuscirai a sfruttarli!



Se hai consigli da condividere, o se ti riconosci in alcune delle situazioni descritte, commenta pure!. 

Dopo tutto ispirare è insegnare 💛

0 commenti


Lascia un commento

Attenzione, i commenti necessitano di approvazione prima di venire pubblicati.